5×1000 a favore dei profughi del Tibet con l’associazione Yeshe Norbu – Progetto ONLUS

Devolvi il tuo 5xmille a favore della popolazione tibetana esiliata


La dichiarazione dei redditi può essere trasformata in un momento di solidarietà, tu stesso puoi decidere come deve essere utilizzato il cinque per mille (cioè 0,5%) delle tasse che devi pagare.

Con l'aiuto di tutti voi abbiamo portato grandi miglioramenti in situazioni difficilissime: grazie alle vostre firme, dal 2006 a oggi lo Stato ci ha versato più di 250.000,00 euro con cui abbiamo sostenuto scuole, ambulatori medici e cambiato la vita a centinaia di bambini disabili che vivono in due centri specialistici in India, la Ngoenga School e Karuna Home.

Loro hanno ancora bisogno di te!

Esempi di cosa può fare Yeshe Norbu col tuo 5x1000

18000 € > devolvi 21 € con cui donerai 15 sedute di fisioterapia per un bambino disabile;

25.000 € > devolvi 30 € con cui donerai 200 pasti;

35.000 € > devolvi 50 € con cui donerai un’operazione di cataratta;

70.000 € > 120 € con cui donerai riso per un anno per tutta una famiglia.

A te non costa nulla! Dillo anche ai tuoi amici!

Se hai il CUD e non sei tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi

-Compila la scheda fornita insieme al CUD dal tuo datore di lavoro o dall'ente che eroga la tua pensione, firma nel riquadro indicato come "Sostegno del volontariato..." e indica il codice fiscale di Yeshe Norbu 90028850502;

-Inserisci la scheda in una busta chiusa

-Scrivi sulla busta "DESTINAZIONE CINQUE PER MILLE IRPEF" e indica il tuo cognome, nome e codice fiscale;

-Consegnala a un ufficio postale (che la riceverà gratuitamente) o a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (CAF, commercialisti...).

Il 5x1000 on esclude l’8x1000 alle organizzazioni religiose, si possono fare entrambi.

Condividi la scelta con i tuoi amici attraverso il Passaparola, moltiplicherai i nostri sforzi!


Per altre informazioni scrivi a info@adozionitibet.it o chiama 050 685 033 (Franco)

Grazie a nome dei bambini tibetani,
eredi di una grande cultura di non violenza e di pace!