Prevenzione e vaccinazione contro l’Epatite B per i rifugiati tibetani – Progetto ONLUS

Il progetto è interamente sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese


Dalla fine di Novembre 2015 Yeshe Norbu ha dato avvio, con l'indispensabile partnership del Ministero della Salute del Governo tibetano in esilio, al progetto di prevenzione e vaccinazione contro l'Epatite B per i rifugiati tibetani in età scolare dai 6 ai 18 anni.

Il progetto è interamente sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese.
Pubblicamente ringraziamo la Tavola Valdese per il generoso finanziamento e per il sostegno alla Salute che ha concesso alle future generazioni di ragazzi tibetani!

L'obiettivo di questo progetto di prevenzione/vaccinazione è quello di ridurre il tasso di incidenza del virus Epatite B tra la comunità tibetana, particolarmente tra i bambini/ragazzi in età scolare tra i 6 e i 18 anni.
L'infezione cronica dovuta a questo virus aumenta il rischio di Cirrosi Epatica e di Cancro al fegato (patologia molto diffusa e con un alto tasso di mortalità fra la comunità tibetana).

La comunità tibetana esule in India, infatti, ricade nella categoria dell'"alta endemicità" che per l'Organizzazione mondiale della Salute è allarmante.

All'interno di questo contesto, i progetti di prevenzione e cura portati avanti coraggiosamente dal Ministero della salute del governo tibetano, è ulteriormente complicato dagli alti costi dei medicinali antivirali.


Solo il 5% dei malati infetti da virus Epatite B tra comunità di rifugiati tibetani si cura con farmaci occidentali, il 28% addirittura non fa uso di nessun farmaco.
La restante percentuale fa uso delle medicine della tradizione tibetana.
Questo dato porta chiaramente ad un rapido aumento dell'endemicità del virus che è inversamente proporzionale all'età.
Nei neonati la cronicizzazione della malattia raggiunge il 90% probabilmente perchè il sistema immunitario dei bambini è ancora immaturo.

Con questo progetto Yeshe Norbu sostiene sia lo screening test che la vaccinazione contro il Virus Epatite B di 2000 bambini/adolescenti tra i 6 e i 18 anni che non l'hanno mai ricevuta.

Ecco alcune immagini che provengono dalle prima scuola che è stata sottoposta all'intero programma di screening e vaccinazione, a Kollegal, (Karnataka-India del Sud) e dal campo di Tenzingag (Arunachal Pradesh - India).
Durante i prossimi mesi aggiorneremo questa pagina con altre foto e lo stato di avanzamento del progetto.